PRODOTTI BIO

domenica 18 febbraio 2018

ATALANTA - FIORENTINA DIRETTA LIVE SERIE A

ATALANTA - FIORENTINA   18/02/2018
ORE 18 SERIE A



FORMAZIONI

 ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; Hateboer, Cristante, Freuler, Spinazzola; Ilicic; Gomez, Petagna.


FIORENTINA (4-3-3): Sportiello; Milenkovic, Pezzella, Astori, Biraghi; Benassi, Badelj, Veretout; Gil Dias, Simeone, Chiesa.



STATISTICHE


Atalanta-Fiorentina domenica 18 febbraio. L’Atalanta, reduce dalle fatiche europee, affronta la Fiorentina nella 25ma giornata di Serie A.
I bergamaschi ci credono eccome all’Europa League e sono reduci dall’ottima prestazione a Dortmund contro il Borussia; giovedì prossimo ci sarà la replica ed i nerazzurri si giocheranno le possibilità di centrare la qualificazione. Ora, però, è tempo di campionato con i nerazzurri che non possono perdere terreno dalla zona europea e sono chiamati a conquistare bottino pieno. Ottavo posto in classifica per gli uomini di Gasperini con 37 punti, quattro in meno del sesto posto occupato dalla Sampdoria; ecco perché la vittoria è fondamentale anche se Gomez e compagni poterbbero risentirne dell’impegno europeo e della trasferta in Germania (ko per 2-3). Settimo attacco del campionato e sesta difesa, gli orobici hanno ottenuto sei successi in 12 gare tra le mura amiche.
La Fiorentina, invece, staziona all’11mo posto ed è reudce dalla sconfitta con polemiche contro la Juventus; sono 31 i punti in classifica, 10 dalla zona europea, decisamente troppi per sognare in grande. Una sola vittoria nelle ultime quattro giornate non sono il miglior rendimento possibile, decimo attacco del campionato e nona difesa – poi – statistiche da migliorare. In trasferta, poi, appena quattro successi in 12 gare.
Atalanta con 10 vittorie, sette pareggi e sette sconfitte; sono 36 i gol segnati e 28 quelli incassati. Nelle ultime cinque tre successi, un pari ed un ko.
Otto vittorie, sette pareggi e nove sconfitte, invece, per la viola con 33 reti all’attivo e 31 al passivo; nelle ultime cinque un successo, un pari e tre ko.
 Caldara e Papu Gomez dovrebbero giocare titolari con Ilicic terquartista e Petagna in attacco nel 3-4-1-2. Accanto al centrale, invece, Toloi e Masiello. Hateboer e Spinazzola esterni.
E’ ballottaggio in attacco Simeone-Falcinelli nel 4-3-3 che dovrebbe vedere anche Gil Dias – in vantaggio su Thereau – e Chiesa. In mediana Benassi, Badelj e Veretout.

PER VEDERE LA PARTITA CLICCA QUA  


 1. LINK ATALANTA - FIORENTINA DIRETTA STREAMING

 

2. LINK ATALANTA - FIORENTINA DIRETTA STREAMING


3. LINK ATALANTA - FIORENTINA DIRETTA STREAMING


4. LINK ATALANTA - FIORENTINA DIRETTA STREAMING

BRESCIA - TERNANA DIRETTA LIVE SERIE B

BRESCIA - TERNANA   18/02/2018
ORE 17.30 SERIE B




FORMAZIONI

 Brescia (4-3-1-2): Minelli; Coppolaro, Somma, Gastaldello, Curcio; Tonali, Martinelli, Bisoli; Okwonkwo; Embalo, Torregrossa. Allenatore: Boscaglia



Ternana (3-4-1-2): Plizzari; Vitiello, Favalli, Valjent; Statella, Angiulli, Signori, Defendi; Tremolada; Montalto, Carretta. Allenatore: Mariani



STATISTICHE

Brescia-Ternana domenica 18 febbraio. Posticipo domenicale e sfida di bassissima classifica quella tra Brescia e Ternana, valida per la 26ma giornata di Serie B. Entrambe hanno un unico obiettivo: la salvezza.
I padroni di casa sono 18esimi in classifica con 27 punti, in zona play out ma ad una sola lunghezza dalla salvezza; discreto momento di forma per le rondinelle, con quattro punti nelle ultime due giornate che hanno spezzato una seri di tre sconfitte consecutive. Peggior attacco del campionato il punto debole di una squadra che può contare, però, sulla settima miglior difesa del torneo; in casa, poi, quattro successi in 13 gare.
Posizione decisamente più critica, invece, per la Ternana, ultima in classifica con 22 punti. Piena zona retrocessione a sei lunghezze dalla salvezza, la squadra umbra è reduce da due sconfitte consecutive e detiene il record di pareggi in questo campionato insieme alla Cremonese, ben 13. Quinto miglior attacco, i rossoverdi sono penalizzati da una difesa colabrodo, la più battuta del torneo. In trasferta, poi, è l’unica squadra a non aver mai vinto, con cinque pari e sette ko in 12 ko.
Sei vittorie, nove pareggi e 10 sconfitte per i padroni di casa con 23 gol segnati e 29 incassati; nelle ultime cinque un successo, un pari e tre ko.
Tre vittorie, 13 pareggi e nove sconfitte, invece, per gli ospiti con 38 reti all’attivo e 47 al passivo; nelle ultime cinque un pari e quattro ko.
QUI BRESCIA – Verde è squalificato; nel 4-3-1-2 di boscaglia Embalo e Torregrossa in attacco con Okwonkwo trequartista; in mediana, invece, Tonali, Martinelli e Bisoli.
QUI TERNANA – Sarà 3-4-1-2, invece, per la Ternana con tremolada terquartista dietro la coppia montalto-Carretta. In mediana Anguilli e Signori con Statella e Defendi esterni a tutta fascia.

PER VEDERE LA PARTITA CLICCA QUA 



BENEVENTO - CROTONE DIRETTA LIVE SERIE A

BENEVENTO - CROTONE   18/02/2018
ORE 15 SERIE A



FORMAZIONI

 BENEVENTO (4-3-3): Puggioni; Sagna, Djimsiti, Costa, Letizia; Memushaj, Sandro, Djuricic; Guilherme, Coda, Brignola.


CROTONE (4-3-3): Cordaz; Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella; Barberis, Mandragora, Benali; Ricci, Trotta, Nalini.


STATISTICHE


Benevento-Crotone 18 febbraio: si gioca per la 25 esima giornata del nostro campionato. Sfida salvezza che vede i calabresi favoriti.
La squadra allenata da Walter Zenga cerca punti per restare fuori dallazona retrocessione. I calabresi, infatti, sono attualmente quartultimi in classifica a 21 punti, e vantano al momento 4 preziosissimi punti di vantaggio sulla zona rossa. Gli ospiti, tra l’altro, sono imbattuti nelle ultime 4 giornate di campionato, che hanno portato in dote 6 punto. Nell’ultima giornata, Crotone bravo ad impattare in casa contro l’Atalanta (1-1).
Il Benevento, dal canto suo, è probabilmente all’ultima chiamata per restare in corsa per la salvezza. I padroni di casa, infatti, sono ultimissimi in classifica a 7 punti, e vedono la salvezza distante ormai 14 punti. Gli “Stregoni”, in particolare, vengono da 4 sconfitte di fila, l’ultima all’Olimpico contro la Roma (2-5). Crotone, dunque, favorito in questo scontro diretto, anche perchè i campani vantano peggior attacco (15 gol segnati) e peggior difesa (56 gol subiti) della Serie A.
 De Zerbi potrebbe lanciare Sagna dal 1′ nel 4-3-3, con Letizia terzino sinistro. Memushaj più di Viola a centrocampo, in avanti Coda pronto a partire titolare con Guilherme e Brignola.
  Zenga tiene il 4-3-3 delle ultime uscite. Torna Ricci nel tridente offensivo, da valutare Stoian vittima di problemi muscolari. Conferme per Faraoni e Martella sulle fasce in difesa, centrocampo scolpito con Benali, Barberis e Mandragora. In avanti cerca spazio Budimir, ma Trotta e Nalini sono in vantaggio
PER VEDERE LA PARTITA CLICCA QUA  


 1. LINK BENEVENTO - CROTONE DIRETTA STREAMING


2. LINK BENEVENTO - CROTONE DIRETTA STREAMING


3. LINK BENEVENTO - CROTONE DIRETTA STREAMING


4. LINK BENEVENTO - CROTONE DIRETTA STREAMING

BOLOGNA - SASSUOLO DIRETTA LIVE SERIE A

BOLOGNA - SASSUOLO   18/02/2018
ORE 15 SERIE A


FORMAZIONI

 BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Krafth, De Maio, Gonzalez, Torosidis; Poli, Pulgar, Dzemaili; Orsolini, Destro, Di Francesco. 

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Goldaniga, Acerbi, Peluso; Sensi, Magnanelli, Duncan; Berardi, Babacar, Politano



STATISTICHE

Bologna-Sassuolo 18 febbraio: si gioca per la 25 esima giornata del nostro campionato. Entrambe le squadre sono in difficoltà nell’ultimo periodo.
Il Bologna, attualmente 12 esimo in classifica a 27 punti, gli stessi del Genoa, viene infatti da 4 sconfitte nelle ultime 5 gare giocate. I felsinei, in particolare, vengono da 3 k.o di fila, l’ultimo contro l’Inter in trasferta (1-2). La squadra di Donadoni ha ben 10 punti di vantaggio sulla zona retrocessione, ma, certamente, deve tornare a vincere e fare risultato per non incorrere nelle ire di una tifoseria che vorrebbe forse qualcosa in più dai suoi beniamini.
Il Sassuolo, invece, è 15 esimo in graduatoria a 23 punti, e, con soli 6 punti di vantaggio sulla zona retrocessione, potrebbe esseree meno tranquillo del Bologna, soprattutto in caso di sconfitta. I neroverdi, tra l’altro, sono in crisi, visto che non hanno mai vinto nelle ultime 5 giornate (3 sconfitte e 2 pareggi). Nell’ultima giornata, comunque, è arrivato il pareggio interno contro il Cagliari, che, quantomeno, ha mosso la classifica. Entrambe le squadre, comunque, cercano il successo per uscire dalla crisi.
QUI BOLOGNA: Bologna in emergenza formazione, viste le squalifiche per Masina, Mbaye e Palacio, oltre a un Verdi ancora ai box per infortunio. In attacco torna Destro fra i titolari, affiancato da Orsolini e Di Francesco, mentre nel reparto difensivo, sulle fasce, ci saranno Krafth e Torosidis.
QUI SASSUOLO: nel Sassuolo Babacar confermato nel ruolo di centravanti, mentre Matri non è al meglio e potrebbe non recuperare, così come Biondini e Missiroli. A centrocampo, assieme a Magnanelli e Duncan, potrebbe dunque vedersi uno tra Sensi e Mazzitelli.

PER VEDERE LA PARTITA CLICCA QUA 


 1. LINK BOLOGNA - SASSUOLO DIRETTA STREAMING


2. LINK BOLOGNA - SASSUOLO DIRETTA STREAMING


3. LINK BOLOGNA - SASSUOLO DIRETTA STREAMING


4. LINK BOLOGNA - SASSUOLO DIRETTA STREAMING

NAPOLI - SPAL DIRETTA LIVE SERIE A

NAPOLI - SPAL   18/02/2018
ORE 15 SERIE A


FORMAZIONI

 NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne.



SPAL (3-5-1-1): Meret; Salamon, Vicari, Felipe; Lazzari, Everton Luiz, Viviani, Grassi, F. Costa; Kurtic; Antenucci.


STATISTICHE

Napoli-Spal domenica 18 febbraio. Dopo la parentesi – decisamente negativa – dell’Europa League, il Napoli si rituffa in campionato ospitando la Spal nella 25ma giornata di Serie A.
I partenopei hanno un solo obiettivo in testa: lo scudetto. E lo si è capito giovedì quando contro il Lipsia Sarri – restio al turn over – ha schierato una sorta di Napoli B in campo, ottenendo una pesante sconfitta in casa e, di fatto, la quasi certezza dell’eliminazione. L’Europa League viene considerata una sorta di palla al piede, ed anche giovedì prossimo con ogni probabilità sarà sulla falsariga di giovedì.
In campionato, però, è tutta un’altra storia; il Napoli scenderà in campo ancora una volta dopo la Juventus e sarà chiamata a rispondere ai bianconeri per tenere il primo posto e continuare nel sogno tricolore. Fin qui stagione stagione straordinaria degli azzurri, primi in classifica con 63 punti, terzo miglior attacco del campionato e difesa meno battuta del torneo. Numeri davvero incredibili per una squadra che gioca a memoria e che, in casa, ha conquistato nove successi in 12 gare, gli ultimi quattro consecutivi.
La Spal, invece, è terz’ultima in classifica in piena zona retrocessione; sono 17 i punti in classifica a quattro lunghezze dalla salvezza per una situazione in A sempre più pericolosa. Pericolante, invece, è la posizione di Semplici, già vicino all’esonero settimana scorsa. La fiducia è a tempo e serviranno risultati immediati per poter ancora sperare nella permanenza nel massimo campionato. Reduce da due sconfitte consecutive, ottavo peggior attacco ma soprattutto la terza difesa più battuta del torneo. In trasferta un solo successo in 12 gare ed un punto nelle ultime tre.
Napoli con 20 vittorie, tre pareggi ed una sola sconfitta; sono 54 i gol segnati e 15 incassati. Nelle ultime cinque solo successi.
Tre vittorie, otto pareggi e 13 sconfitte, invece, per la Spal con 23 reti all’attivo e 46 al passivo; nelle ultime cinque due pari e tre ko.
 Sarri punta sui “titolarissimi” con trio offensivo formato da Callejon, Mertens ed Insigne; in mediana Allan, Jorginho ed Hamsik. Ritorna in difesa Albiol accanto a Koulibaly con Hysaj e Mario Rui terzini.
Vicari è a disposizione e giocherà tra Salamon e Felipe nella difesa a tre del 3-5-2 con Lazzari e Costa esterni a tutta fascia; l’ex Napoli Grassi in mediana con Everton Luiz e Vivarini. Mattiello squalificato.

 PER VEDERE LA PARTITA CLICCA QUA 


 1. LINK NAPOLI - SPAL DIRETTA STREAMING


2. LINK NAPOLI - SPAL DIRETTA STREAMING


3. LINK NAPOLI - SPAL DIRETTA STREAMING


4. LINK NAPOLI - SPAL DIRETTA STREAMING


TORINO - JUVENTUS DIRETTA LIVE SERIE A

TORINO - JUVENTUS   18/02/2018
ORE 12.30 SERIE A


FORMAZIONI

 TORINO (4-3-3): Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Burdisso, Molinaro; Baselli, Rincon, Obi; Iago Falque, Belotti, Niang.

 JUVENTUS (4-3-3): Buffon; De Sciglio, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Bentancur; Douglas Costa, Higuain, Mandzukic.

STATISTICHE

 Torino-Juventus 18 febbraio: derby della Mole valido per la 25 esima giornata di Serie A. Bianconeri favoriti, ma il Toro se la può giocare.
La squadra di Mazzarri, infatti, è in gran forma da quando il tecnico toscano è subentrato a Mihajlovic. I granata sono attualmente fermi a quota 36 punti, che valgono il nono posto in classifica, e sono a 5 punti dalla zona Europa League. Nell’ultima giornata, il Toro ha battuto l’Udinese in casa (2-0), confermando uno stato di forma che non lo vede sconfitto nelle ultime 5 giornate di campionato (3 vittorie e 2 pareggi).
La Juventus, invece, affronta questo derby dopo la mezza delusione di Champions League contro il Tottenham, ma con il preciso obiettivo di restare in scia al Napoli, o anche superarlo. I bianconeri, attualmente secondi in classifica a quota 62 punti, sono a 1 solo punto dalla vetta della graduatoria, ed hanno sempre vinto nelle ultime 5 giornate. La squadra di Allegri ha il miglior attacco della Serie A con 61 gol realizzati, e, nell’ultimo turno, ha battuto la Fiorentina (2-0). Si prospetta, dunque, un derby ad alto contenuto spettacolare.

 PER VEDERE LA PARTITA CLICCA QUA



sabato 17 febbraio 2018

GENOA - INTER DIRETTA LIVE SERIE A

GENOA - INTER   17/02/2018
ORE 20.45 SERIE A


FORMAZIONI

 GENOA (3-5-2): Perin; Biraschi, Spolli, Zukanovic; Pereira, L. Rigoni, Bertolacci, Hiljemark, Laxalt; Pandev, Taarabt. 


INTER (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Skriniar, Lisandro Lopez, D’Ambrosio; Vecino, Borja Valero; Karamoh, Rafinha, Perisic; Eder.



STATISTICHE

Genoa-Inter sabato 17 febbraio. Il Grifone contro il Biscione. No, non è un nuovo film fantasy con draghi e magie ma la sfida tra Genoa ed Inter che chiuderà il sabato della 25ma giornata della Serie A.
Ballardini ha ridestato il Genoa e l’ha portato dai bassifondi della classifica fino al 12mo posto con 27 punti, 10 di vantaggio sulla zona rossa, un vantaggio più che discreto per poter guardare con ottimismo al finale di stagione. Reduci da due vittorie consecutive che ha messo fine ad una serie di due ko, Pandev e compagni continuano ad avere un attacco decisamente anemico, il terzo peggiore del torneo a cui fa da contraltare la quinta difesa meno battuta, vera forza della squadra ligure. In casa, però, appena due successi in 11 gare.
L’Inter, invece, proprio nell’ultimo turno è tornata al successo mettendo fine ad una serie interminabile di otto gare senza successi, dove la sindrome della “pareggite” si era impadronita degli uomini di Spalletti. Contro il Bologna successo firmato da Eder e Karamoh, e terzo posto agguantato dai nerazzurri a quota 48, due lunghezze in più della Lazio quinta, con la zona Champions ancora da blindare e, anzi, tutta da conquistare. Quinto attacco del campionato e terza difesa meno battuta, i nerazzurri in trasferta hanno ottenuto cinque successi in 11 gare ma è reduce da due pari consecutivi e tre punti nelle ultime quattro.
Sette vittorie, sei pareggi ed 11 sconfitte per i padroni di casa con 19 gol segnati e 25 incassati; nelle ultime cinque tre successi e due ko.
Inter con 13 vittorie, nove pareggi e due sconfitte; sono 40 le reti all’attivo e 19 al passivo. Nelle ultime cinque un successo e quattro pari.
 Dubbio in attacco tra Taarabt e Lapadula nel 3-5-2 di Ballardini che non potrà contare su Izzo, Miguel Veloso e Giuseppe Rossi. In mediana Rigoni, Bertolacci ed Hiljemark con Pereira e Laxalt esterni a tutta fascia.
Miranda è infortunato, al su posto Lisandro Lopez accanto a Skriniar con Cancelo a destra e D’Ambrosio confermato a sinistra. In mediana Vecino e Borja Valero mentre possibile Rafinha dal 1′ sulla trequarti. Ballottaggi, poi, tra Karamohe Candreva ed Eder ed Icardi con quest’ultimo ancora in forse.

PER VEDERE LA PARTITA CLICCA QUA 


 1. LINK GENOA - INTER DIRETTA STREAMING

 

2. LINK GENOA - INTER DIRETTA STREAMING


3. LINK GENOA - INTER DIRETTA STREAMING

 

4. LINK GENOA - INTER DIRETTA STREAMING