PRODOTTI BIO

sabato 24 dicembre 2016

JUVENTUS CAMPIONE D'INVERNO! MA TRISTE!

ANTEPRIMA 19 GIORNATA SERIE A 




Si sono concluse le ultime partite del Campionato di Serie A prima della sosta natalizia con la Juventus come tutti sanno Campione d'Inverno senza neanche giocare la penultima gara contro il Crotone spostata per la finale di Supercoppa giocata ieri a Doha e persa contro i diavoli rossoneri ai rigori per 4-3 dopo l' 1-1 dei tempi regolamentari e supplementari. Sembrava facile per i bianconeri visto l' 1-0 iniziale di Chiellini ma poi il Milan ha dato il meglio di sè pareggiando con Bonaventura e creando molte occasioni per vincere. Alla fine si va alla lotteria dei rigori dove sono fatali gli errori dal dischetto di Mandzukic traversa e Dybala con paratona di Donnarumma, il rigore decisivo rossonero è di Pasalic. Il Milan quest'anno non ha portato bene ai bianconeri perdendo oltre la Supercoppa anche la gara di Campionato. Tornando al campionato la Vecchia Signora si gode almeno il primato con +4 sulla Roma, +7 sul Napoli, +8 sulla Lazio e +9 sul Milan e con una partita in meno come detto come anche per i rossoneri. La Roma fa il suo e batte in casa il Chievo nonostante lo spavento dello svantaggio con la rete di De Guzman, ma alla fine liquida i veneti con tre reti grazie ai gol di El Shaarawy, Dzeko e Perotti su rigore. Il Napoli invece si ferma e deve accontentarsi di un solo punto a Firenze, pareggiando per 3-3. Il pareggio partenopeo arriva al novantesimo con gol su rigore di Gabbiadini. Prima le reti sono state di Insigne, Bernardeschi, Mertens e Zarate. L'Inter sembra continuare la guarigione e vince la terza partita consecutiva, battendo la temibile Lazio per ben 3-0 con reti di Banega e doppietta del solito Icardi. Lo scontro diretto per la salvezza tra Palermo e Pescara finisce 1-1 con le reti di Quaison e Biraghi e non accontenta nessuna delle due. Adesso ci sarà la lunga pausa natalizia e si ricomincerà il 7 e 8 gennaio per l'ultima di andata con i bianconeri che ospiteranno il Bologna, La Roma farà visita al Genoa di Juric, Il Napoli ospiterà la Sampdoria, mentre il Milan se la vedrà con il Cagliari senza dimenticare la partita forse più interessante quella al Friuli di Udine tra l'Udinese e l'Inter dove tutto è possibile. Intanto Buon Natale e buon Anno a Tutti!










loading...

martedì 20 dicembre 2016

LA CORAZZATA BIANCONERA SENZA RIVALI!

ANTEPRIMA 18 GIORNATA SERIE A 
Terminata la terzultima giornata di andata con la Juventus già Campione d'Inverno grazie alla vittoria nello scontro diretto contro la Roma per 1-0 con il gol del El Pepita Mister 90 milioni Higuain. Adesso i punti di vantaggio dei bianconeri sono ben 7 sulla seconda Roma e 8 sulle terze Napoli e Lazio. Scudetto già chiuso? Il Milan dopo aver ceduto il secondo posto cede anche il terzo e quarto posto visto lo scialbo 0-0 in casa contro l'Atalanta. Bene il Napoli che ottiene la sua terza vittoria consecutiva battendo il Torino per ben 5-3 con reti di Chiriches e quaterna di Mertens, inutili i gol di Belotti, Rossettini e Falque per i granata, e si porta al terzo posto a pari con la lazio a -1 dai giallorossi. La Lazio continua a stupire e batte nel posticipo la Fiorentina per 3-1 con le reti di Keita, Biglia e Radu, inutile il gol viola del ex Zarate. L'Inter porta  a casa la sua seconda vittoria consecutiva e dopo aver battuto il Genoa, batte anche il Sassuolo con un gran gol di Candreva e si porta  al settimo posto. Per le ultime tre posizioni bene solo il Palermo che in un incredibile partita da playstation porta a casa i tre punti da Marassi battendo il Genoa per 4-3 raggiungendo così il Crotone al penultimo posto e superando il Pescara che chiude la classifica all'ultimo posto. La 18 e penultima giornata di andata vede il match clou Fiorentina - Napoli dove i partenopei devono fare il possibile per continuare la serie positiva di vittorie per tentare l'aggancio ai giallorossi secondi e mantenere il vantaggio dal Milan. Altro big match sarà Inter - Lazio dove entrambe hanno bisogno di vincere, la Lazio per mantenere la posizione Champions e l'Inter per avvicinarsi all'Europa League. La Roma ospita il Chievo dove non può permettersi passi falsi se non vuole in un colpo solo oltre che fuori dallo Scudetto, fuori anche dalla Champions. Ci sarà anche il match della vita tra Palermo  e Pescara e inutile dirlo che chi perde vede molto da vicino l'incubo della Serie B. Juventus e Milan non giocheranno visto lo scontro diretto che avranno venerdì per la finale di Supercoppa. 
loading...

martedì 13 dicembre 2016

LA JUVE INCORNA IL TORO, LA ROMA NON MOLLA!

ANTEPRIMA 17 GIORNATA SERIE A 
 La 16 giornata ha decretato forse la vera Anti-Juve ed è la Roma di Spalletti che battendo anche se con grande fatica il Milan di Montella per 1-0 grazie alle rete di Nainggolan resta in solitaria al secondo posto distanziando proprio i rossoneri di due punti e sempre a -4 dai bianconeri. Il Milan deve mangiarsi le mani e forse anche qualcos'altro visto il rigore sbagliato da Niang sullo 0-0 in una partita molto equilibrata poteva essere decisivo. La Vecchia Signora sorride e si porta a casa anche il derby di Torino battendo i granata per 3-1 ma con grande sofferenza visto il vantaggio granata di Belotti, il pareggio di Higuain e solo al 81' i bianconeri si sono portati in vantaggio sempre con El Pepita, chiudendola poi al 91' con Pjanic. Il Napoli di Sarri porta a casa la seconda vittoria consecutiva, dopo aver battuto l'Inter, umilia il Cagliari in trasferta per ben 5-0 con le reti di Hamsik, Zielinski e tripletta di Mertens sempre più indispensabile dopo l'infortunio di Milik. La Lazio vincendo nel campo non facile della Sampdoria per 2-1 grazie alle reti di Milinkovic, Parolo e il gol bandiera di Schick resta a pari punti con il Napoli a -1 dal Milan terzo e -4 dalla Roma seconda. L'Inter di Pioli torna a sorridere dopo l'umiliante sconfitta di Napoli e batte davanti al proprio pubblico il Genoa di Juric per 2-0 grazie alla doppietta di Brozovic.  La 17 giornata ce la sfida scudetto Jùventus - Roma dove i giallorossi dovranno fare di tutto per vincere e portarsi a -1 dagli stessi bianconeri se vogliono puntare al primato, una sconfitta invece potrebbe dire addio ai sogni scudetto. Il Milan nonostante la sconfitta scorsa con i giallorossi potrebbe approfittare dello scontro diretto juve-Roma battendo in casa l'Atalanta che non sta attraversando un grande momento visto che le ultime due giornate non ha portato a casa neanche un punto. Il Napoli ospiterà il Torino e i tre punti sono d'obbligo per i partenopei per restare nelle zone alte ma non sarà facile. Scontro molto interessante tra Lazio e Fiorentina dove nessuna delle due può perdere e un pareggio potrebbe essere stretto se entrambe vogliono arrivare in Europa. E infine l'Inter di Pioli che deve ancora trovare la sua identità e andrà a far visita al Sassuolo un campo dove non è mai facile portare a casa punti e i nerazzurri ne hanno parecchio bisogno.




loading...

martedì 6 dicembre 2016

TUTTO COME PREVISTO!

ANTEPRIMA 16 GIORNATA SERIE A 
La 15 giornata è stata una giornata statica per la lotta Champions e Scudetto nonostante i diversi big match. La Vecchia Signora come previsto si sbarazza facilmente della sorprendente Atalanta per 3-1 con le reti di Alex Sandro, Rugani e  Mandzukic sempre più l'uomo partita. Il Milan se pur a fatica batte l'ultimo Crotone per 2-1 grazie alle reti di Falcinelli, Pasalic e Lapadula e mantiene il secondo posto insieme alla Roma vittoriosa nel derby con la Lazio per 2-0 con le reti di Strootman e Nainggolan. La cura Pioli non funziona e l'Inter si fa umiliare al San Paolo da un grande Napoli per 3-0 con le reti di Zielinski, Hamsik e Insigne. Ma quale sarà la cura giusta alla fine per i nerazzurri? Male invece per tutte le squadre in lotta salvezza dove Palermo, Crotone ed Empoli non portano a casa niente ed il Pescara deve accontentarsi di un solo punto. La 16 giornata propone altri big match molto interessanti: partiamo con il derby di Torino, Torino - Juventus dove si sa niente è scontato, ma il vero big match sarà tra lo scontro diretto delle seconde Roma - Milan dove probabilmente si vedrà la vera anti-Juve e chi perde potrebbe dire addio alla rincorsa Scudetto. Da non perdere Cagliari - Napoli dove i partenopei non possono più perdere punti visto i -8 sui bianconeri. L'Inter affronterà il Genoa che con le grandi si esalta e mister Pioli deve far in fretta a svegliare i suoi. Interessanti saranno anche Fiorentina - Sassuolo per la zona League e Crotone - Pescara dove chi perde ha già un piede nella fossa.





loading...

mercoledì 30 novembre 2016

TROVATA L'ANTI-JUVE: LA JUVENTUS!

ANTEPRIMA 15 GIORNATA SERIE A 
La 14 giornata ravviva il campionato grazie alla vittoria del Genoa di Juric sulla Juventus per 3-1 con le reti di Simeone doppietta, Rigoni e Pjanic e alle vittorie delle inseguitrici Roma, Milan e Lazio. La Roma batte il Pescara non senza soffrire per 3-2 grazie alle reti di Dzeko doppietta, Perotti, Memushaj e Caprari e si porta a -4 dalla Vecchia Signora. Idem per il Milan a -4 sui bianconeri grazie alla vittoria convincente nel campo non facile di Empoli per 4-1 grazie alle reti di Lapadula doppietta, Suso sempre più uomo bomber per i rossoneri, Saponara e autorete di Costa. Anche la Lazio non molla battendo il sempre più disperato Palermo per 1-0 grazie alla rete di Milinkovic e mantiene il quarto posto insieme alla sorpresa Atalanta vittoriosa anch'essa a Bologna, a -1 dalle seconde Milan e Roma e -5 dalla Juventus. Il Napoli invece delude davanti al proprio pubblico accontentandosi si fa per dire del 1-1 contro il Sassuolo di Di Francesco con reti di Insigne e Defrel. Prima vittoria per l'Inter di Pioli che dopo il pareggio nel derby in zona cesarini batte la non facile Fiorentina davanti al proprio pubblico per 4-2 grazie alle reti di Brozovic, Candreva, Kalinic, Ilicic e doppietta del capitano Icardi, che la cura Pioli funzioni? vedremo fra qualche domenica. La 15 giornata forse è la giornata più interessante con più big match di tutto il Campionato e potrebbe dire molte cose. Si Inizia al venerdì con Napoli - Inter le due squadre che forse stanno deludendo di più è un passo falso di una delle due diventerebbe deliterio per la lotta se non per lo scudetto ma per la Champions. Si prosegue sabato con le due squadre forse più in forma Juventus - Atalanta dove un altro passo falso bianconero potrebbe riaprire la lotta scudetto. Domenica non è da meno con il derby romano Roma e Lazio, entrambe in splendida forma e dove come ogni derby tutto è possibile. L'unica big sulla carta ad avere un turno abbordabile sono i diavoli rossoneri che ospitando un Crotone sempre più all'ultimo posto potrebbero approfittare di tutti questi scontri diretti delle rivali concorrenti, distanziandosi e avvicinandosi alla capolista. Chi avrà la meglio?





loading...

martedì 22 novembre 2016

L'ANTI-JUVE NON ESISTE!

ANTEPRIMA 14 GIORNATA SERIE A 


La 13 giornata si è conclusa a vantaggio della Vecchia Signora grazie anche al facile calendario. I bianconeri si sbarazzano facilmente nell'anticipo del Pescara per 3-0 grazie alle reti di Khedira, Mandzukic e del ritrovato Profeta Hernanes. Quasi tutte le rivali non hanno portato a casa i tre punti distanziandosi ancora di più dalla Juve. La Roma perde contro la squadra rivelazione, l'Atalanta per 2-1 nonostante il vantaggio su rigore di Perotti deve inchinarsi ai gol di Caldara e di Kessie al 91' che su rigore regala la vittoria meritata alla Dea. I giallorossi rimangono sempre secondi in compagnia dei diavoli rossoneri ma distanziati di ben 7 punti dai bianconeri. Il Milan si vede sfuggire la vittoria nel derby al 92' quando ormai sembrava fatta grazie alle reti di Suso doppietta per lui, Candreva e il pareggio di Perisic che regala un punto al suo neo mister Pioli. Bene la Lazio che se pur con sofferenza batte il Genoa per 3-1 con le reti di Anderson, Ocampos, Biglia e Wallace e si posiziona al 4 posto insieme all'Atalanta ad un punto da Roma e Milan. Il Napoli con estrema fatica porta a casa tre punti fondamentali dal Friuli di Udine vincendo per 2-1 con le reti di Insigne, doppietta per lui e Perica e si posiziona al 6 posto a due punti da Roma e Milan. La zona Champions è più aperta che mai visto i risultati altalenanti di Roma, Napoli, Milan ed Inter ma la rincorsa allo scudetto al momento vede solo la Vecchia Signora senza alcun rivale. La 14 giornata regala diverse partite interessanti, una su tutte è Genoa - Juventus dove non sarà facile per i bianconeri portare a casa i tre punti. Altra partita interessante sarà Inter - Fiorentina dove Pioli dovrà fare in fretta a far capire i propri schemi se non vuole vedersi fuori da tutto visto il 9 posto in classifica. Da non perdere Napoli - Sassuolo ed Empoli - Milan dove i risultati non sono scontati mentre per la Roma di Spalletti non dovrebbero esserci grossi problemi a battere davanti al proprio pubblico un Pescara sempre più disperato in fondo alla classifica. 


loading...

martedì 8 novembre 2016

CHI FERMA LA JUVENTUS? CERCASI PRETENDENTI

ANTEPRIMA 13 GIORNATA SERIE A 
La 12 giornata  si è conclusa con la delusione del Napoli in piena crisi che dopo la sconfitta contro i bianconeri si deve accontentare del pareggio casalingo contro l'ottima Lazio di Inzaghi per 1-1 con le reti di Hamsik e Keita e ritrovarsi così al 6 posto adirittura a -9 dalla Vecchia Signora. A gennaio è d'obbligo fare acquisti se non si vuole veder sfumare non solo la rincorsa allo scudetto ma anche alla qualificazione Champions. La Vecchia Signora sorride e anche se con fatica si sbarazza dell'ottimo Chievo per 2-1 con le reti di Mandzulic, Pellissier e la magia di Pjanic restando così al primo posto a +4 dalla Roma e +5 dal Milan. La Roma ne approfitta  del periodo nero del Napoli e battendo facilmente il Bologna in casa per 3-0 grazie alla tripleta di Salah resta in solitaria al secondo posto. Il Milan soffre come ogni domenica ma regala tre punti importanti ai suoi tifosi battendo il Palermo sempre più nei bassifondi e a rischio di retrocessione per 2-1 con le reti di Suso, Nestorovski e Lapadula e si porta al terzo posto a -1 dalla Roma seconda. L'Inter vince ma non convince si porta a casa tre punti fondamentali battendo il povero Crotone sempre più solo in fondo alla classifica per 3-0 con le reti di Perisic e doppietta di Icardi. Basterà mister Pioli a risolvere tutti i problemi? Stupisce in positivo la Dea di Bergamo che umilia in trasferta il Sassuolo per 3-0 con le reti di Gomez, Caldara e Conti regalando così ai propri tifosi un quinto posto da favola adirittura a +1 dal Napoli di Sarri.
la 13 giornata che sarà il 19 e 20 novembre per la sosta della Nazionale ci sarà il derby Milan - Inter dove tutto è possibile visto anche lo stato altalenante delle due milanesi, non poteva iniziare meglio la stagione di mister Pioli nella panchina nerazzura. Altro match interessante sarà in quel di Bergamo tra l'Atalanta e la Roma dove lo spettacolo non dovrebbe mancare. I bianconeri di Torino ospiteranno un Pescara in piena crisi  dove venderà cara la pelle essendo l'unica squadra a non aver mai vinto fino ad'ora e un altra sconfitta potrebbe costare cara a mister Oddo. Il Napoli andrà in quel di Udine e non avrà vita facile visto anche che dopo l'arrivo di Mister Del Neri i friulani si sono trasformati e non perdono punti da quattro giornate. Sarri a rischio? Intanto godiamoci la nostra Nazionale sperando non sia ancora una Nazionale d'(av)Ventura ma di Ventura!


loading...

martedì 1 novembre 2016

TROVATA UNA "PEPITA" DA 90 MILIONI DI EURO IN FONDO ALLA RETE PARTENOPEA

ANTEPRIMA 12 GIORNATA SERIE A 


La 11 giornata è stata molto attesa per i tifosi di Juventus e Napoli e come tutti sanno si è conclusa con la vittoria della Vecchia Signora con il gol vittoria del ex Pepita Higuian come tutti i tifosi bianconeri si aspettavano, dopo che cera stato il vantaggio bianconero di Bonucci e il pareggio di Callejon. Con questa vittoria la Juventus incrementa il vantaggio sul Napoli addirittura a +7 e sarà dura per gli uomini di Sarri, adesso al quinto posto, poter recuperare, ma come si sa nel calcio niente è sicuro. La Roma delude e dopo la bella vittoria contro il Sassuolo deve accontentarsi di uno striminzito 0-0 contro l 'Empoli che lascia la Lupa sempre al secondo posto ma a -4 sui bianconeri. Il Milan fa il minimo necessario battendo in casa il Pescara del ex mister Oddo grazie alla rete di Bonaventura che porta così i diavoli rossoneri soli al terzo posto a -1 dalla seconda Roma. Ottima anche la Lazio che battendo il Sassuolo per 2-1 con le reti di Lulic e il bomber Immobile, niente è servito il gol bandiera neroverde di  Defrel, si porta al quarto posto a -2 dai cugini odiati giallorossi.  Ennesima sconfitta per l'Inter di De Boer che perde anche a Genova contro la Sampdoria per 1-0 grazie alla rete blucerchiata di Quagliarella che molto probabilmente gli costerà il posto, visto anche l'undicesimo posto in classifica.  La 12 giornata regala diverse partite interessanti sopratutto Napoli - Lazio dove una sconfitta partenopea potrebbe compromettere non poco il cammino per lo scudetto. La Juventus farà visita al Chievo e non sarà facile portare a casa i tre punti visto anche l'impegno di Champions. La Roma ospiterà il Bologna e non può permettersi più di regalare punti come contro l'Empoli se vuole lottare per lo scudetto. Il Milan farà visita al Palermo e non avrà vita facile visto il bisogno imminente di punti dei rosanero in penultima posizione. Infine l'Inter che ospiterà l'ultimo Crotone in netta ripresa e non sarà facile per i nerazzurri portare a casa i tre punti viste anche le ultime disastrose partite. Ci sarà ancora De Boer? 

loading...

venerdì 28 ottobre 2016

LE BIG SENZA PROBLEMI TRANNE I DIAVOLI ROSSONERI CHE RITORNANO ALL'INFERNO

ANTEPRIMA 11 GIORNATA SERIE A 
La decima giornata ha ridato la gioia alle big ad esclusione del Milan che in anticipo si fa umiliare dal Genoa di Juric perdendo per ben 3-0 con reti di Ninkovic, Kucka e Pavoletti. La Juventus fa secca la Sampdoria per 4-1 con reti di Mandzukic, doppietta di Chiellini, Pjanic e Schick, mentre la Roma vince e convince nel campo non facile di Sassuolo per 3-1 grazie alle reti di Nainggolan, doppietta di Dzeko e per i verdenero di Cannavaro. Il Napoli senza problemi batte in casa per 2-0 l'Empoli con i gol di Mertens e Chiriches, ritorna  a vincere l'Inter di De Boer che salva la panchina battendo un deludente Torino per 2-0 grazie alla doppietta di Icardi. Bene anche la Lazio di Izaghi che fa a pezzi il Cagliari per 4-1 con le reti di Keita, Anderson e doppietta di Immobile sempre più uomo simolo di questa Lazio. Delude invece la Fiorentina che si fa fermare in casa dall'ultimo Crotone per 1-1 con le reti di Astori e Falcinelli. La classifica vede sempre la Vecchia Signora prima a +2 sulla Roma, +4 sul Napoli e +5 sul Milan. La 11 giornata ci sarà il big match scudetto Juventus - Napoli dove tutto è possibile, la Roma seconda potrebbe approffitarne facendo visita ad Empol e balzare in testa, mentre il Milan ospiterà in casa il Pescara e l'Inter andrà a Genova a vedersela contro i blucerchiati. Da non perdere Lazio - Sassuolo. 
loading...

martedì 25 ottobre 2016

LA VECCHIA SIGNORA ALL'INFERNO

ANTEPRIMA 10 GIORNATA  SERIE A 
loading...

La 9 giornata si è conclusa con tanti botti imprevisti. La Vecchia Signora che perde per 1-0 in casa dei rossoneri con un gran gol del diciottenne Locatelli che ricorderà per tutta la vita il gol vittoria, restano comunque i bianconeri al comando ma con solo 2 lunghezze di vantaggio dallo stesso Milan e Roma vittoriosa per 4-1 contro il Palermo con le reti di Salah, Paredes, Dzeko, El Shaarawy e per i rosanero Quaison. L'Inter cade ancora e crolla anche a Bergamo, terzo ko consecutivo, battuta dalla Dea per 2-1 con le reti di Masiello, Eder e Pinilla. Le uniche certezze sono il Napoli che batte 2-1 la Cenerentola Crotone, prima per i calabresi davanti al proprio pubblico, nel proprio stadio essendo prima stato inagibile, le reti sono state di Callejon, Maksimovic e Rosi e la Fiorentina che come in una partita di playstation batte in trasferta il Cagliari per 5-3 con le reti di Di Gennaro, tripletta di Kalinic, doppieta di Bernardeschi, Capuano e Borriello. Il derby della lanterna regala la vittoria ai blucerchiati per 2-1 con le reti di Muriel, Rigoni e autorete di Izzo, mentre Torino - Lazio, due squadre in piena salute che ben stanno facendo, finisce 2-2 con le reti di Falque, Immobile, Murgia e Ljajic. La 10 giornata regala l'anticipo Genoa - Milan dove si potrà testare lo stato di forma dei rossoneri visto che Milano quest'anno non porta bene ai bianconeri di Torino con due sconfitte ( Inter, Milan). La Juventus ospiterà la Sampdoria e non potrà più rilassarsi vedono il fiato sul collo di Roma e Milan. Il Napoli potrebbe approfittare del calendario vantaggioso ospitando l'Empoli e non dovrebbe avere grosse difficoltà la squadra di Sarri a portare a casa i tre punti. Non sarà facile invece per la Roma che dovrà fare visita ai neroverdi del Sassuolo e neache per i nerazzurri che ospitano in casa il Torino in grande forma e un altra sconfitta dei milanesi non è più ammissibile. Da seguire anche Lazio - Cagliari..











lunedì 10 ottobre 2016

UN'ITALIA D'(AV)VENTURA!

QUALIFICAZIONI MONDIALI 
ITALIA - SPAGNA 1-1, MACEDONIA - ITALIA 2-3



L'Italia di Giampiero Ventura sta facendo soffrire non poco i tifosi azzurri, lontana anni luce dall'Italia caratteriale di Antonio Conte che bene aveva impressionato agli europei, delude non poco contro Spagna e Macedonia salvandosi sempre nel finale a 8 minuti dalla fine contro le furie rosse su rigore di De Rossi e addirittura al 91' contro la Macedonia grazie alle rete di Immobile. La Spagna ha dominato la partita davanti al nostro pubblico pur non creando moltissime occasioni con un possesso di palla del 70% schiacciando gli azzurri nella propria metà campo sopratutto nel primo tempo, senza farla ripartire. Nel secondo tempo accade quello che nessuno si sarebbe mai aspettato, liscio di Buffon, Vitolo non crede ai suoi occhi e insacca a porta vuota. Sembra destinata la sconfitta visto il non gioco degli azzurri e la papera di Gigione, ma arriva l'orgoglio azzurro e dopo un'occasione di Pellè e le sostituzioni azzeccate dal mister dentro Immobile e Belotti e fuori Pellè che con un gesto polemico verso il mister gli costerà la non convocazione contro la Macedonia e chissà cosa e Parolo arriva il pareggio di De Rossi su rigore grazie proprio a Belotti appena subentrato che serve Eder bravo a rubare il tempo a Ramos e a procurarsi il rigore. Finisce 1-1 dove visto l'andamento della gara, un punto guadagnato anche se con questo gioco difficilmente si può essere protagonisti non solo al prossimo Mondiale ma già da queste qualificazioni. Contro la Macedonia a parte il risultato non è andata meglio nonostante la rivoluzione di Ventura dentro Belotti e Immobile, fuori Pellè e Eder ed il rientro fondamentale di Verratti con Bonaventura al posto di Parolo e Montolivo. Al 18' traversa macedone con Nestorovski che fa tremare Buffon e risveglia l'Italia che passa in vantaggio alla prima occasione con un gran gol di Belotti, sembra una partita da giostrare per l'Italia ma non è cosi è arriva prima il pareggio al 58' con Nestorovsky che stavolta non perdona e due minuti dopo addirittura il vantaggio con Hasani. L'Italia è in bambola senza gioco e svogliata, se ci poteva stare contro la Spagna non di certo ci si aspettava una sofferenza del genere con i macedoni. L'orgoglio azzurro per fortuna esce anche qui e porta a casa la vittoria insperata grazie al pupillo del mister, Immobile che insacca una doppietta entrambi su suggerimento di Candreva al 75' e al 91'. Quattro punti in due partite sono un'ottimo bottino visto le prestazioni azzurre deludenti ma ci vorrà dell'altro se si vuole arrivare alla qualificazione certa e a far rivivere quella Nazionale di Conte che forse sembra mancare ai tifosi, la dea bendata non sempre ci vede così bene come in queste occasioni. 



loading...

martedì 4 ottobre 2016

LA JUVE GIA' IN SOLITARIA?

ANTEPRIMA 8 GIORNATA SERIE A 



La settima giornata è stata una giornata favorevole ai bianconeri di Torino grazie alla vittoria di Empoli per 3-0 con le reti di Dybala e la doppietta del Pepita Higuain ma sopratutto grazie alla sconfitta non prevista del Napoli contro l'Atalanta per 1-0 grazie alla rete di Petagna. Adesso la Vecchia Signora si trova al primo posto a +4 sui partenopei secondi a +1 dalla Roma che batte nel big match serale i nerazzurri di De Boer ancora deludenti per 2-1 con le reti di Dzeko pareggio di Banega e gol vittoria giallorosso di Manolas. Il Milan risorge anche se non con poche polemiche battendo in casa il Sassuolo per 4-3 con reti di Bonaventura, Politano, Acerbi, Pellegrini, Bacca, Locatelli e Paletta e si porta al terzo posto in ottima compagnia. Bene anche  la Lazio e il Chievo che raggiungono il terzo posto. La squadra di Inzaghi batte una deludente Udinese al Friuli per 3-0 con le reti di Keita e doppietta di Immobile, mentre i veronesi battono il Pescara con un secco 2-0 con le reti di Meggiorini ed Inglese. L'ottava giornata che riprenderà il 15 ottobre per la sosta della Nazionale, regalando il big match Napoli - Roma dove molto probabilmente si capirà chi sarà l'anti Juve, Juventus -Udinese dove ci sarà la prima del ex mister Del Neri nella panchina friulana, non poteva capitare di peggio al mister come esordio. L'Inter ospiterà il Cagliari e non sono più ammessi passi falsi da parte dei nerazzurri ed infine i diavoli rossoneri che andranno a far visita al Chievo, una partita non facile per gli uomini di Montella visto lo stato di forma dei veronesi. Intanto godiamoci la Nazionale..
loading...

sabato 24 settembre 2016

LA VECCHIA SIGNORA RIPRENDE IL PRIMATO

ANTEPRIMA 6 GIORNATA SERIE A




La 5 giornata ha ridato il primato alla Vecchia Signora grazie alla vittoria dei bianconeri sul Cagliari per 4-0 con le reti di Rugani, Higuain, Dani Alves e Lemina e sopratutto al pareggio dei partenopei in quel di Genova contro il Genoa di Juric per 0-0 che tornano così al secondo posto. La Roma dopo la sconfitta di Firenze si riscatta all'Olimpico e umilia il Crotone per 4-0 grazie alle reti di El Shaarawy, Salah e doppietta del bosniaco Dzeko. L'Inter continua la marcia positiva e dopo aver battuto la Juventus fa fuori anche l'Empoli con un secco 2-0 grazie alla doppietta del bomber Icardi. Anche il Milan continua la sua corsa positiva battendo in casa la Lazio di Inzaghi per 2-0 grazie alle reti di Bacca sempre più uomo squadra e Niang su rigore. In questo avvio di campionato sorprende il Chievo di Maran che grazie alla vittoria non facile sul Sassuolo per 2-1 con le reti di  Rigoni, pareggio momentaneo di Defrel e gol vittoria di Castro si porta al terzo posto a due lunghezze dal primato dove risiedono come detto i bianconeri di Torino. La 6 giornata regala diversi match interessanti come Palermo - Juventus, Torino - Roma, Inter - Bologna e sopratutto Napoli - Chievo e Fiorentina - Milan, altre sorprese in arrivo?





loading...

lunedì 19 settembre 2016

L'INTER RESUSCITA LA JUVE SI INGINOCCHIA

ANTEPRIMA 5 GIORNATA SERIE A 


La 4 giornata è la giornata che non ti aspetti almeno per la Vecchia Signora che si inginocchia davanti ai nerazzurri di De Boer sconfitta per 2-1 nonostante il vantaggio di Lichtsteiner grazie alle successive reti di Icardi e Peresic, sarà la solita Inter forte con le grandi e debole con le piccole? vedi Chievo e Hapoel, staremo a vedere già da mercoledì contro l'Empoli. Altra che delude è la Roma di Spalletti che perde in caso dei viola per 1-0 grazie alla rete di Badelj anche se può recriminare non poco visto il gol in fuorigioco dei viola e il rigore non dato a Dzeko. Il Napoli ne approfitta del turno facile e si sbarazza del Bologna per 3-1 grazie alle reti di Callejon e doppietta di Milik che sembra far dimenticare ai napoletani El Pepita Higuain. Bene il Milan che vince nel campo non facile di Genova contro i bulcerchiati per 1-0 grazie alla rete di Bacca e anche la Lazio che umilia il Pescara per 3-0 con le reti di Savic, Radu e Immobile. La 5 giornata che sarà tra martedì e mercoledì regala partite interessanti dove si potrà vedere lo stato di forma delle grandi: Juventus - Cagliari, Genoa - Napoli, Empoli - Inter,Roma - Crotone e sopratutto l'anticipo Milan - Lazio. 

martedì 13 settembre 2016

JUVENTUS GIA' IN SOLITARIA, ICARDI SALVA LA PANCHINA A DE BOER

ANTEPRIMA 4 GIORNATA SERIE A 


Terminata la 3 giornata di Serie A con la Juventus che si sbarazza del Sassuolo in meno di 30 minuti con le reti di Pjanic e doppietta del Pepita Higuain, inutile la rete dei verdenero di Antei. Partite da cardiopalma per Roma e Inter che vincono facendo soffrire non poco i propri tifosi. la Roma batte la capolista Sampdoria grazie al nubifragio iniziale che ha interrotto la partita per diversi minuti con il vantaggio momentaneo blucerchiato per 2-1, reti di Muriel, Quagliarella e Salah, risoltosi poi nella ripresa della partita per la Lupa prima con il pareggio di Dzeko e poi con il gol vittoria su rigore al 93' di Totti non senza polemiche. L'Inter invece a Pescara va sotto con la rete di Bahebeck e risolve Icardi con una doppietta nel finale ( 77' e 91') salvando così la panchina di mister De Boer. Il Napoli si sbarazza facilmente del Palermo per 3-0 grazie alle reti di Hamsik e doppietta di Callejon, amaro esordio di mister De Zerbi nella panchina rosanero, rischia già la panchina? molto probabile conoscendo il presidente Zamparini. Infine delusione Milan che si fa sconfiggere in casa da un Udinese mai pericolosa per 1-0 con la rete di Perica. Sospesa invece la partita Genoa - Fiorentina per nubifragio. La 4 giornata regala l'anticipo di venerdì  Sampdoria - Milan dove Montella non può più sbagliare, mentre il posticipo sarà il derby d'Italia Inter - Juventus dove tutto è possibile. Altro big match sarà Fiorentina - Roma pronostico da tripla visto le partite altalenanti dei giallorossi. Il Napoli potrebbe approfittare del calendario facile portando a casa davanti al proprio pubblico tre punti contro il Bologna di Donadoni apparso in questo avvio di campionato non irresistibile. 
loading...

martedì 30 agosto 2016

JUVENTUS SENZA RIVALI, INTER KAPUT

ANTEPRIMA 3 GIORNATA SERIE A 


Seconda giornata di Serie A conclusa non senza sorprese, se la Juventus continua a vincere grazie alla vittoria nel campo non facile di Roma contro la Lazio grazie al gol di Khedira sempre più uomo squadra, non è così per l'Inter che dopo la figuraccia di Chievo si deve accontentare di un punto in casa contro il Palermo grazie alle reti di Rispoli ed Icardi. Già tempi duri per mister De Boer che dovrà fare in fretta a farsi capire e dare un gioco alla propria squadra o almeno ad incominciare a portare a casa vittorie, basteranno i neo acquisiti Gabigol e Joao Mario? La rosa è più che competitiva, non ci sono più scusanti. Bene il Napoli che si riscatta dei punti persi a Pescara e batte davanti al proprio pubblico nel big match i diavoli rossoneri per 4-2 grazie alle doppiette di Milik e Callejon e per i rossoneri Niang e Suso. Molto male la Roma che deve dimenticare in fretta l'eliminazione dalla Champions, fermata dal Cagliari sul 2-2 nonostante il vantaggio per 2-0. Le reti sono state di Perotti, Strootman, Borriello e Sau. A punteggio pieno dopo queste due giornate oltre alla Vecchia Signora sono il Sassuolo di Di Francesco, il Genoa di Juric e la Sampdoria di Giampaolo. La terza giornata riprenderà domenica 11 settembre dopo la pausa per le amichevoli della Nazionale con Francia ed Israele, con partite molto interessante sopratutto Juventus - Sassuolo entrambe prime a punteggio pieno, Pescara - Inter un altro passo falso dei nerazzurri potrebbe costare caro a mister De Boer,  Palermo - Napoli e Roma - Sampdoria. Staremo a vedere intanto gustiamoci gli ultimi 2 giorni di mercato sperando in qualche arrivo eccellente.    

lunedì 22 agosto 2016

JUVENTUS, ROMA E MILAN OK NAPOLI E INTER STECCANO LA PRIMA

ANTEPRIMA 2 GIORNATA SERIE A 



Iniziato il campionato di Serie A con i botti come l'anno scorso solo che a farne le spese non è la Vecchia Signora che nel anticipo di sabato si sbarazza non senza difficoltà della Fiorentina grazie alle reti di Khedira e di mister 90 milioni El Pepita Higuain che appena entrato sigla il gol vittoria niente era servito il momentaneo pareggio di Kalinic, neanche la Roma che umilia davanti al proprio pubblico l'Udinese per 4-0 anche se le prime due reti su rigore hanno agevolato non poco la vittoria giallorossa. Le reti sono state di Perotti doppietta su rigore, Dzeko e Salah e neanche il Milan che batte il Torino del ex mister Mihajlovic per 3-2 rischiando però di buttare al vento i tre punti visto il momentaneo 3-1 con tripletta di Bacca pareggio prima Belotti e successiva rete Baselli, se non fosse stato per il miracolo di Donnarumma che al 95' para un rigore a Belotti. Ma le steccate sono del Inter del neo mister De Boer che si piega davanti al Chievo per 2-0 grazie alla doppietta del ex rossonero Birsa e il Napoli che rischia la sconfitta a Pescara sotto di due reti, Benali e Caprari, rimonta grazie all'olandese volante Mertens e porta a casa se non altro un punto che da come si era messa la partita diventa prezioso. Portano a casa i tre punti anche il Sassuolo di Di Francesco che espugna il Barbera battendo il Palermo per 1-0 grazie alla rete di Berardi e la Lazio che batte non senza difficoltà l'Atalanta a Bergamo per 4-3 con le reti di Immobile, Hoedt, Lombardi, doppietta di Kassie, Cataldi e Petagna. La seconda giornata regala match interessanti come l'anticipo di lazio - Juventus e Napoli - Milan e le domenicali Inter - Palermo e Cagliari - Roma. 

giovedì 14 luglio 2016

L'EUROPEO CHE NON TI ASPETTI

CAMPIONATO EUROPEO 2016





Si è concluso questo sorprendente campionato europeo come nessuno se lo aspettava almeno fino alla composizione degli ottavi in poi visto che come non mai le big arrivate prime nel girone erano finite tutte della stessa parte del tabellone con un imminente scontro diretto da dentro e fuori a susseguirsi. Vedi Italia contro Spagna poi contro Germania e se andava bene contro Francia.. Mai successa una cosa del genere! Sicuramente da rivedere questa composizione dal prossimo europeo in poi se non si vorrà vedere squadre che facciano di tutto per non vincere il girone e quindi falsare il campionato, visto che il secondo posto del girone era più conveniente per tutti e per non rivedere una semifinale Portogallo - Galles che sa di tutto fuorchè di una semifinale di un europeo. Le favorite erano le solite a partire da Spagna detentrice del titolo, alla solita Germania sempre squadra colossale alla Francia se non altro per il paese ospitante e in ultimo anche se data senza speranze prima dell'europeo dai giornalisti per la scarsità dei giocatori e una volta persi gli unici due che potevano fare la differenza e precisamente Verratti e Marchisio, la nostra Italia. I gironi erano abbastanza equilibrati dando poche sorprese per il passaggio del turno. Gruppo A prima classificata Francia e seconda Svizzera. Gruppo B prima Galles, seconda Inghilterra e Slovacchia come tra le migliori terze. Gruppo C prima Germania, seconda Polonia e Irlanda del nord come tra le migliori terze. Gruppo D prima Croazia e seconda Spagna qui con la sorpresa della Spagna seconda. Gruppo E prima Italia, seconda Belgio e Irlanda come tra le migliori terze. Gruppo F prima Ungheria e seconda Islanda con sorpresa del passaggio del Islanda e sorpresa negativa del Portogallo che passa solo come tra le migliori terze. Fino a qui tutto come previsto o quasi ma dagli ottavi come detto tutte le big a scontrarsi già da subito. La partita clou era sicuramente Spagna - Italia dove come tutti sappiano nonostante le poche speranze l'abbiamo spuntata noi meritando e giocando anche un buon calcio, spedendo a casa gli spagnoli con un secco 2-0. Altra partita clou era sicuramente Croazia - Portogallo dove la vincente poteva arrivare tranquillamente in finale senza grossi problemi vista la composizione del tabellone. L'ha spuntata a sorpresa il Portogallo nonostante la delusione nel girone, passata per miracolo, vincendo per 1-0.  Le sorprese continuano e forse la più grande sta nell'eliminazione dell'Inghilterra battuta incredibilmente dall'Islanda per 2-1. Per il resto tutto come previsto con il passaggio di Germania, Francia, Polonia, Galles e Belgio. I quarti arriva subito una finale Germania - Italia dove ahimè con dolore e senza demerito andiamo a casa perdendo ai rigori dove con un pò di fortuna avremo potuto passare. La sorpresa di questi quarti sta proprio nella vittoria del Galles che manda a casa il Belgio forse troppo elogiata per ben 3-1. Le altre due non destano sorprese con il passaggio della Francia sulla Islanda per 5-2 e il Portogallo se pur solo ai rigori eliminando la Polonia. Le semifinali a questo punto sono Galles- Portogallo e se vogliamo Bale - Ronaldo e Francia - Germania. Il Portogallo come pronostico nonostante la delusione e la fortuna fino qui avuta batte il Galles per 2-0 e manda a casa i gallesi. L'altra invece con grande sorpresa vede l'eliminazione dei tedeschi che dopo la vittoria ai danni nostri si presumeva come vincitrice dell'europeo e si inchina davanti ai francesi perdendo con un secco 2-0. La Finale Francia - Portogallo penso pochi avrebbero puntato un solo euro sulla vittoria dei portoghesi e se poi pensiamo che dopo pochi minuti di gioco l'unico campione dei portoghesi, Ronaldo lascia il campo per infortunio neanche un centesimo qualcuno avrebbe puntato e invece forse grazie a questa sostituzione che il Portogallo senza niente da perdere diventa una squadra compatta dove prevale la squadra ai singoli giocatori e manda a casa la Francia grazie a un gran gol di Eder che ricorderà a lungo se non per tutta la vita questo Europeo. 

mercoledì 18 maggio 2016

SERIE A TUTTI I VERDETTI

TUTTO COME PREVISTO


Si è concluso il campionato di Serie A come ci si aspettava, la Juventus con il quinto scudetto di fila non fa più notizia, l'unica notizia a riguardo della Vecchia Signora era l'avvio disastroso delle prime giornate che sembrava poteva cambiare qualcosa in ambito scudetto  ma così non è stato e ne il Napoli ne la Roma ne l'Inter non ne hanno approfittato. Il Napoli chiude al secondo posto dopo aver sognato anche se per poco il sogno scudetto essendo stato primo in classifica ma alla fine ha rischiato anche di perdere il secondo posto visto l'inseguimento della Roma che con l'arrivo di Mister Spalletti ha fatto faville chiudendo poi al terzo posto. Male i nerazzurri di Mancini che partiti bene e restati per diverso tempo primi in classifica non hanno saputo mantenerlo vuoi per i giocatori nuovi, vuoi per giocatori non all'altezza, mancanza di veri campioni per fare il salto di qualità per vincere un campionato tanto difficile come quello di Serie A. Per la zona Europa League a parte l'Inter quarta, arriva anche la Fiorentina chiudendo al quinto posto meritando tale qualificazione anche se partiti molto bene faceva presupporre addirittura altri traguardi prestigiosi,  poi un declino che nel finale ha rischiato molto visto l'inseguimento del Sassuolo che ha chiuso con un fantastico campionato sotto a viola per solo 3 punti. Il Milan ancora deludente chiude al settimo posto che comunque può salvare ancora la stagione disastrosa vincendo la finale di Coppa Italia contro i Campioni d'Italia della Juventus portando a casa così un trofeo oltre alla qualificazione in Europa League chiesta a piena voce da Presidente e tifosi. Ma sulla carta sarà un impresa quasi impossibile... Per quanto riguarda le retrocessioni salutano la Serie A Frosinone e Carpi che forse cera da aspettarselo almeno ad inizio campionato visto le rivali anche se il Carpi ha dato battaglia fino all'ultimo e il Verona che forse nessuno si aspettava chiudendo all'ultimo posto con la sola magra consolazione di aver battuto i Campioni d'Italia quando ormai i giochi erano fatti con un gol di Toni che dà l'addio al calcio nel meglio e peggio modo. Siamo già pronti alle voci di calciomercato fino all'inizio della prossima stagione che speriamo sia migliorativa sotto tutti i punti di vista.. 

mercoledì 11 maggio 2016

ULTIMI VERDETTI NAPOLI E ROMA PER IL SECONDO POSTO, PALERMO E CARPI PER LA SALVEZZA CHI AVRA' LA MEGLIO?

ANTEPRIMA 38 GIORNATA SERIE A 


Siamo arrivati anche quest'anno all'ultima di campionato dove si decideranno gli ultimi verdetti. Le certezze a parte lo scudetto già assegnato da diverse domeniche alla Vecchia Signora, sono le squadre qualificate per la Champions dove a parte la Juventus sono il Napoli e la Roma, l'unica cosa ancora da decidere è quale squadra avrà il privilegio di arrivare seconda e quindi passare direttamente alla Champions senza qualificarsi. Il Napoli è la pretendente visto i +2 sulla Roma grazie anche alla vittoria non facile sul campo del Torino per 2-1 grazie alle reti di Higuain, Callejon e Bruno Peres. La Roma comunque non molla e rimane in corsa con la vittoria sul Chievo per 3-0 con le reti di Nainggolan, Ruediger e Pjanic. Per la zona Europa League, l'Inter sicura del quarto posto è già in Europa grazie alla vittoria sul'Empoli per 2-1 con le reti di Icardi, Pucciatelli e Peresic, mentre la Fiorentina con lo 0-0 in casa contro il Palermo dovrà ancora fare un punto per qualificarsi in Europa League nel caso di vittoria del Sassuolo. Per le retrocessioni in serie B sicure se ne vanno Verona ultima, inutile la vittoria sui Campioni d'Italia per 2-1 e il Frosinone penultimo sconfitto in casa dal Sassuolo per 1-0, mentre la sfida per l'ultimo posto sarà tra Carpi sconfitto incredibilmente in casa dalla Lazio per 3-1 sbagliando ben due rigori e il Palermo che con l'ottimo punto a Firenze si porta a +1 sugli stessi emiliani. Nella 38 giornata e ultima il Napoli ospiterà il Frosinone e non dovrebbe avere grossi problemi a portare a casa i tre punti e qualificarsi direttamente per la Champions, mentre la Roma avrà un impegno più difficile facendo visita al Milan che comunque fuori da tutto non ha più niente da chiedere. Per l'Europa League, la Fiorentina dovrà almeno pareggiare contro la Lazio per essere sicura, visto che il Sassuolo in casa contro i nerazzurri di Mancini potrebbe portare a casa i tre punti essendo l'Inter già qualificata. Il Palermo ospiterà il Verona, tre punti d'obbligo per i rosanero onde evitare pazzie del presidente Zamparini che con una retrocessione potrebbe perdere la testa. Il Carpi buttata via la partita con la Lazio andrà in visita al Friuli contro una Udinese già salva grazie al pareggio contro l'Atalanta e potrebbe con una vittoria non impossibile sperare in un regalo del Verona. Si aprono le scommesse..


giovedì 5 maggio 2016

LA VECCHIA SIGNORA FESTEGGIA DAVANTI AL POPOLO BIANCONERO

ANTEPRIMA 37 GIORNATA SERIE A



La 36 giornata ha dato modo alla Vecchia Signora di festeggiare lo scudetto davanti al proprio pubblico battendo il Carpi per 2-0 grazie alle reti di Hernanes e Zaza. Il Napoli consolida il secondo posto battendo l'Atalanta per 2-1 grazie alle reti di Higuain doppietta e aurorete di Albiol. La Roma non molla la corsa per il secondo posto battendo il Genoa fuori casa per 3-2 con le reti di Salah, Tachtsidis,  Pavoletti, Totti ed El Shaarawy. L'Inter perde in trasferta con la Lazio per 2-0 grazie alle reti di Klose e Candreva ma conserva il quarto posto a +4 dalla Fiorentina che si fa fermare dal Chievo sullo 0-0.  Il Milan del neo mister Brocchi delude fermato in casa dal Frosinone per 3-3 con le reti di Paganini, Kragl, Bacca, Dionisi, Antonelli e Menez e si fa superare dal Sassuolo vittorioso contro il Verona per 1-0 grazie alle rete di Pellegrini. Grande lotta per la zona salvezza dove a parte il Verona già retrocesso tutte hanno una speranza. Il Frosinone può sperare solo a un miracolo essendo a -4 da Palermo e Capri , terzultima e quartultima. Molto probabilmente l'ultimo posto salvezza sarà tra Palermo e Carpi, ora a pari punti 35. Mentre l'Udinese umiliata in casa dal Torino per ben 5-1 dovrà ancora lottare essendo a soli 38 punti solo tre in più del duo Carpi-Palermo. La 37 giornata offre Torino - Napoli dove i partenopei non possono fallire avendo il fiato sul collo della Lupa che ospita un Chievo già salvo e non dovrebbe avere problemi a portare a casa i tre punti. L'Inter ospita l'Empoli e una vittoria direbbe matematicamente quarto posto ed Europa League. Alla Fiorentina invece basta un solo punto per aggiudicarsi i preliminari di Europa League ospitando il Palermo bisognoso però dei tre punti. Per la zona salvezza come detto il Palermo andrà nel campo non facile di Firenze, mentre il Carpi potrebbe approfittare ospitando la Lazio senza ormai più obiettivi. Il Frosinone ospiterà il Sassuolo e dovrà non solo vincere ma anche sperare in un aiuto da Lazio e Fiorentina, mentre l'Udinese potrebbe chiudere la quota salvezza con una vittoria ma non sarà facile vincere in casa della Dea dove davanti al proprio pubblico non regala mai niente. 

mercoledì 27 aprile 2016

SCUDETTO SCUDETTO SCUDETTO SCUDETTO SCUDETTO

ANTEPRIMA 36 GIORNATA SERIE A


La 35 giornata ha decretato il quinto scudetto consecutivo alla Vecchia Signora grazie alla vittoria dei bianconeri sugli odiati viola per 2-1 grazie alle reti di Mandzukic, Kalinic e Morata e alla grande parata di Gigi Buffon sul rigore di Kalinc al 90 e sopratutto alla sconfitta del Napoli sulla Roma per 1-0 grazie alla rete di Nainggolan. I partenopei adesso devono difendere il secondo posto proprio dalla Lupa che si è portata a solo due lunghezze. L'Inter difende il quarto posto e stacca la Fiorentina sconfitta dalla Juve, battendo l'Udinese per 3-1 grazie alle reti di Jovetic doppietta, Eder e Thereau. Arriva la prima sconfitta anche del Milan di Brocchi che cade incredibilmente a Verona ultima in classifica per 2-1 grazie alle reti di Menez, Pazzini e Siligardi. La 36 giornata ci sarà la festa bianconera davanti al proprio pubblico contro un  Carpi bisognoso di punti salvezza. Il Napoli affronterà l'Atalanta e dovrà portare a casa i tre punti se non vuole rischiare di perdere anche il secondo posto. La Roma andrà a Genova contro rossoblù dove farà il possibile per portare a casa i tre punti e puntare al secondo posto. L'Inter quasi sicura del quarto posto andrà a far visita alla Lazio del neo mister Inzaghi. Il Milan ospiterà il Frosinone altri fischi in arrivo?


sabato 16 aprile 2016

LA VECCHIA SIGNORA NON SI PIEGA NEANCHE DAVANTI AL DIAVOLO

ANTEPRIMA 33 GIONATA SERIE A 



La 32 giornata avvicina sempre più la Vecchia Signora allo scudetto battendo anche i diavoli rossoneri per 2-1 grazie alle reti di Alex, Mandzukic e Pogba, facendo anche esonerare mister Sinisa. Restano i 6 punti di vantaggio sul Napoli che liquida con un secco 3-0 il Verona con le reti di Gabbiadini, Insigne e Callejon, poche speranze ormai per i partenopei. La Roma non ne approfitta del turno facile contro il Bologna accontentandosi si fa per dire dell 1-1 grazie alle reti di Rossettini e Salah. L'Inter a fatica porta a casa i tre punti in quel di Frosinone con uno striminzito 1-0 con la rete del bomber Icardi e si porta a -6 dalla Lupa e dall'ultimo posto Champions. Un miracolo vorrebbe agli uomini del Mancho a qualificarsi. La Fiorentina perde il quarto posto grazie alla sconfitta ad Empoli per 2-0 con le reti di Pucciarelli e Zielinski e dovrà stare attenta almeno a difendere l'ultimo posto valevole per l'Europa League a +7 dal Milan sesto. Per la zona salvezza diminuiscono sempre di più le percentuali di salvezza del Verona ultimo a -7 dalla salvezza. Grande lotta invece tra Frosinone, Palermo, Carpi per un posto in serie A. La 33 giornata spicca su tutte Inter - Napoli dove una sconfitta da ambedue le parti potrebbe portare problemi per centrare il minimo obiettivo prefissato. La Juventus non dovrebbe avere grossi problemi a sbarazzarsi in casa del Palermo e mantenere almeno i sei punti dal Napoli. Partite interessanti tra Atalanta - Roma dove qualunque risultato è ammesso, e Fiorentina - Sassuolo dove una vittoria neroverde potrebbe causare seri problemi ai viola. Ed infine Sampdoria - Milan, si sentirà già la mano del neo mister Brocchi?


giovedì 7 aprile 2016

LA VECCHIA SIGNORA PRENDE IL VOLO

ANTEPRIMA 32 GIORNATA SERIE A


La 31 giornata molto probabilmente ha deciso l ennesimo scudetto ai bianconeri di Torino grazie alla vittoria sul Empoli per 1-0 con la rete di Mandzukic e sopratutto per la incredibile sconfitta del Napoli al Friuli di Udine per ben 3-1 con le reti di Bruno Fernandes doppietta per lui, Higuain e Thereau. Adesso la Vecchia Signora si trova a +6 sui partenopei a 7 partite dalla fine del campionato, un vero e  proprio miracolo ci vorrebbe per il Napoli di Sarri a rimontare. La Roma del Dottor Spalletti continua a vincere, avvicinandosi ai partenopei adesso a -4, umiliando nel derby la Lazio di Pioli per ben 4-1 grazie alle reti di El Shaarawy, Dzeko, Parolo, Florenzi e Perotti. La Fiorentina nonostante il pareggio casalingo con la Sampdoria del ex Mister Montella per 1-1 con le reti di Ilicic e Alvarez si ritrova al 4 posto a +1 dai nerazzuri sconfitti incredibilmente in casa contro il Torino per 2-1 grazie alle reti di Icardi, Molinaro e Belotti.Il Milan altra stagione da dimenticare sconfitta anche dall'Atalanta per 2-1 con le reti di Luiz Adriano, Pinilla e Gomez e sente il fiato nel collo del Sassuolo che vittorioso per 3-1 contro il Carpi si porta ad una lunghezza dai diavoli rossoneri. La 32 giornata ci sarà il big match tra Juventus - Milan dove un altra sconfitta rossonera potrebbe costare cara al mister Sinisa. Il Napoli ospiterà il Verona sempre più in zona serie B e se vuole sperare ancora per un miracolo per lo scudetto non può più regalare punti. La Roma ospiterà il Bologna e non dovrebbe avere grossi problemi a portare a casa i tre punti. L'inter andrà in trasferta contro il Frosinone e se vuole almeno l Europa League i tre punti sono fondamentali. La Fiorentina volare in quel di Empoli dove tutto è possibile. Altri verdetti in agguato?

martedì 22 marzo 2016

JUVENTUS E NAPOLI SEMPRE PIU' SOLE

ANTEPRIMA 31 GIORNATA SERIE A 


Juventus e Napoli continuano la lotta a due aumentando il divario sulla terza Roma e quarte Inter e Fiorentina, grazie allo scontro diretto terminato 1-1 tra Roma ed Inter, con le reti di Peresic e Nainggolan e Fiorentina fermata a Frosinone sullo 0-0 aumentando così il divario di altri due punti. La Vecchia Signora umilia il Torino nel derby per 4-1 grazie alle reti di  Pogba, Khedira, Belotti e doppietta di Morata, mentre il Napoli liquida il Genoa per 3-1 nonostante l'iniziale svantaggio a opera di Rincon, ci pensano Higuain con una doppietta ed El Kaddouri. I punti di vantaggio dei bianconeri di Torino sono di 3 sui partenopei, 10 su Roma e ben 15 su Inter e Fiorentina. Il Milan non ne approfitta del calendario favorevole e si accontenta si fa per dire del 1-1 in casa contro la lazio grazie alle reti di Parolo e Bacca. la 31 giornata che riprenderà il 2 e 3 aprile per la sosta pasquale vedrà il derby romano sempre atteso dalle due tifoserie tra Lazio e Roma. La Juventus non dovrebbe avere grossi problemi a portare a casa i tre punti contro l'Empoli stessa cosa si dica del Napoli in trasferta a Udine anche se il cambio di panchina dei bianconeri friulani ha già portato esito positivo grazie al pareggio nel campo non facile di Sassuolo. Potrebbe giovarne l'Inter che se la vedrà in casa contro il Torino dove i granata nulla hanno più da chiedere, e i viola in casa contro la Sampdoria sempre più nei bassifondi. Infine i diavoli rossoneri che faranno visita alla Dea di Bergamo dove è vietato sbagliare se si vuole almeno acquisire un posto per l'europa. 

mercoledì 16 marzo 2016

LE BIG FANNO IL PROPRIO DOVERE

ANTEPRIMA 30 GIORNATA SERIE A 


La 29 giornata non ha portato grosse sorprese nella lotta scudetto e Champions. La capolista Juventus ha sofferto ma ottenuto i tre punti desiderati battendo in caso il Sassuolo per 1-0 con la rete del solito Dybala sempre più uomo simbolo della Vecchia Signora. Anche il Napoli soffre in quel di Palermo vincendo per solo 1-0 contro i rosanero grazie alle rete del Pepita Higuain. La Roma continua a vincere e convincere liquidando in trasferta anche l 'Udinese per 2-1 grazie alle reti di Dzeko, Florenzi e Bruno Fernandes. La Fiorentina perde colpi e non ne approfitta del turno favorevole pareggiando in casa contro il Verona per 1-1 con le reti di Zarate e Pisano. Ne giova l'Inter di Mancini che battendo in casa il Bologna per 2-1 con le reti di Peresic, D'Ambrosio e Brienza, agguanta proprio i Viola al 4 posto a -5 dalla zona Champions occupata dalla Lupa giallorossa. Il Milan dice addio speranze Champions sempre se cenerano state prima pareggiando per 0-0 contro il Chievo e dovrà lottare parecchio per aggiudicarsi almeno un posto per l'Europa League. La 30 giornata potrebbe essere quasi decisiva per molti fattori, i bianconeri di Torino giocheranno il derby contro i granata pronti a fare brutti scherzi. Il Napoli potrebbe approfittare visto l'impegno non proibitivo in casa contro il Genoa. Il match clou per l'ultimo posto Champions sarà tra Roma e Inter dove una sconfitta nerazzurra potrebbe dire addio sogni Champions. La Fiorentina nonostante gli ultimi punti e posizioni perse, si gioca l'ultima chance per la Champions, visto anche lo scontro diretto Roma - Inter andando a fare visita al Frosinone in piena zona retrocessione. Infine Milan - Lazio valevole per la qualificazione Europa League, chi perde rischia grosso oltre a una possibile rivolta della piazza ormai scontente da diverse giornate se non annate. 

martedì 8 marzo 2016

TUTTO COME PREVISTO

ANTEPRIMA 29 GIORNATA SERIE A 


La 28 giornata non ha regalato grosse sorprese nella zona scudetto, la capolista Juventus liquida la Dea bergamasca con un secco 2-0 grazie alle reti di Barzagli e Lemina e ritorna a +3 sui partenopei che avevano raggiunto momentaneamente la Vecchia Signora avendo giocato nel anticipo contro il Chievo sbarazzandosene per 3-1 nonostante lo svantaggio con la rete Rigoni, sono arrivate le reti partenopee del solito Higuain, Chiriches e Callejon. Il big match per il terzo posto tra Roma e Fiorentina ha consolidato la forza della Lupa che ha piegato i viola per ben 4-1 grazie alle reti di El Shaarawy, doppietta di Salah, Perotti e Ilicic.  L'Inter ritorna a vincere battendo davanti al proprio pubblico il Palermo per 3-1 grazie alle reti di Ljajic, doppietta di Icardi e gol bandiera di Vazquez e resta al quinto posto a 5 punti dalla zona Champions. Passo falso dei diavoli rossoneri che perdono in quel di Sassuolo con un secco 2-0 grazie alle reti di Duncan e Sansone allontanando così i sogni Champions visto i 9 punti che distano dai giallorossi terzi. La 29 giornata regala l'anticipo Juventus - Sassuolo dove i bianconeri dovranno lottare molto per portare a casa i tre punti visto lo stato di forma dei neroverdi di Di Francesco. Il Napoli farà visita a Palermo e sarà battaglia vista la classifica dei siciliani ad un punto dalla zona retrocessione. Anche la Roma dovrà sudare al Friuli visto la situazione dei bianconeri vicini alla zona retrocessione, in piena crisi già da diverse partite e bisognosa di punti. Inter e Fiorentina davanti al proprio pubblico non dovrebbero avere grossi problemi a portare a casa i tre punti contro Bologna e Verona e potrebbero accorciare la classifica. Il Milan che dovrà lottare almeno per la zona Europa League non può più sbagliare andando a far visita il Chievo dove nessuno ha avuto vita facile a portare a casa i tre punti. Vedremo chi avrà ragione...


giovedì 3 marzo 2016

ALONSO FA UN BRUTTO SCHERZO AI NAPOLETANI

ANTEPRIMA 28 GIORNATA SERIE A 


Si è conclusa anche la 27 giornata, dove la Vecchia Signora resta prima e aumenta il suo divario sui partenopei grazie alla vittoria nel derby d'Italia contro l'Inter per 2-0 con le reti di Bonucci e Morata su rigore e si porta a +2 dal Napoli che si fa fermare sul 1-1 dai i viola con le reti di Higuain e Alonso. La Roma grazie alla cura Spalletti non si ferma più e liquida anche l'Empoli per 3-1 con le reti, doppietta di El Shaarawy autorete di Zukanovic, Pjanic, raggiungendo così la Fiorentina al terzo posto. Ed infine il Milan che grazie alla vittoria sul Torino per 1-0 con la rete di Antonelli  si porta a -1 sugli odiati cugini nerazzurri. La 28 giornata regala il big match tra Roma e Fiorentina e vedremo chi sarà la candita numero uno per il terzo posto. La Juventus andrà in quel di Bergamo e non sarà facile portare a casa i tre punti contro la Dea. Il Napoli in casa contro il Chievo non può più perdere punti altrimenti dopo l'eliminazione in Europa League potrebbe rischiare di dire addio anche ai sogni scudetto. L'Inter non dovrebbe avere grossi problemi a sbarazzarsi in casa del Palermo ma visto gli ultimi risultati tutto è possibile. Il Milan avrà un match durissimo in quel di Sassuolo ma portare a casa i tre punti e più che doveroso se si vuole ancora sognare per l'Europa. Tutto è ancora da decidere ma dei passi falsi posso essere deleterie per tutti..

giovedì 25 febbraio 2016

LA VECCHIA SIGNORA SI INCHINA DAVANTI A BONAVENTURA

ANTEPRIMA 27 GIORNATA SERIE A 


La 26 giornata ha lasciato in ansia i tifosi juventini dopo l'anticipo della Vecchia Signora in quel di Bologna racimolando solo uno striminzito 0-0, fino al posticipo di lunedì dove i partenopei affrontavano i diavoli rossoneri. Nonostante tutti o quasi pensassero una facile vittoria partenopea, così non è stata nonostante il vantaggio di Insigne che aveva fatto esplodere il San Paolo, grazie al pareggio di Bonaventura che ha regalato non solo un punto prezioso al Milan per la qualificazione Champions ma facendo un grosso regalo alla Juventus lasciandola in cima alla classifica sempre a +2 sui rivali partenopei. Il Milan resta al sesto posto a -8 dalla Champions, dopo risiede ancora la Fiorentina vittoriosa per 3-2 a Bergamo contro l'Atalanta grazie alle reti di Mati Fernandez, Tello, Conti, Kalinic, Pinilla. La Roma mantiene il quarto posto umiliando il Palermo per 5-0 grazie  alla tripletta di Dzeko, alla doppietta di Salah e al gol di Keita. Ritorna a vincere l'Inter di Mancini dopo un lungo letargo liquindando con un secco 3-1 la Sampdoria di Montella, grazie alle reti di D'Ambrosio, Miranda, Icardi e Quagliarella. La 27 giornata regala due super partite il derby d'Italia tra Juventus - Inter dove una sconfitta delle due o anche un pareggio potrebbe essere deleterio per i rispettivi obiettivi,  altro big match tra due squadre in super forma sarà tra Fiorentina - Napoli dove una sconfitta partenopea potrebbe costare molto caro agli uomini di Sarri per la lotta scudetto. La Roma farà visita al'Empoli e potrebbe approfittare della dura partita dei viola contro i partenopei per salire al terzo posto. Anche il Milan potrebbe approfittare del calendario per avvicinarsi sempre più alla zona Champions tanto desiderata dal Presidente e piazza. La 27 giornata potrebbe essere decisiva su diversi fronti.